Presse imballatrici

Le presse imballatrici consentono di diminuire gli scarti. Oltre a ridurre cartone, pellicola e carta fino al 95% sono la soluzione ideale per ridurre il volume di qualsiasi tipo di materiale. Il risultato: balle facili da trasportare, camion caricati in modo ottimale e diminuzione di tragitti costosi e inquinanti. Inoltre i rifiuti vengono trasformati in materie prime.

Nella categoria Presse imballatrici offriamo i prodotti dei seguenti marchi di qualità: HSM.

Filtri
    Marchio
    Tipo di prodotto
    Peso max balle
    Numero balle per ora
    Forza di pressatura
    Prezzo lordo
    Prezzo netto

    Presse imballatrici: la soluzione per ogni esigenza.



    Smistare, imballare, trasportare, riciclare: in realtà, hai bisogno solo di questi quattro verbi per riassumere lo scopo dell'imballaggio. Tuttavia, ci fa piacere darti una descrizione dettagliata: le presse imballatrici sono macchine che servono a comprimere diversi materiali per poterli poi trasportare in modo da risparmiare spazio o per riutilizzarli in quanto materiali riciclabili. Questi materiali possono essere contenitori di plastica o metallo, scatole di imballaggio o cartone, ma anche ritagli, fogli, materiali in fibra, bottiglie in PET e altri residui della produzione. Ecco perché la pressa imballatrice di solito ha molti altri nomi nella vita quotidiana: pressa per rifiuti, compattatore di rifiuti, pressa per pellicole o pressa per carta.



    Perché dovrei comprare una pressa imballatrice?



    Perché così risparmierai spazio e denaro. I tuoi rifiuti verranno compattati fino al 95% e quindi trasformati in materiali riciclabili. In breve: se la tua azienda produce grandi quantità di rifiuti e non ha ancora una pressa imballatrice, è ora di procurarsela!



    Qual è la pressa imballatrice giusta per te?



    Le presse imballatrici possono essere approssimativamente divise in due diverse categorie, ognuna con due caratteristiche diverse: completamente automatiche o semi-automatiche, e presse con direzione di compattazione verticale oppure orizzontale.



    Presse imballatrici semi-automatiche: il materiale viene alimentato manualmente e il processo di compattazione viene messo in moto tramite una leva. I vantaggi: richiedono poca manutenzione, non consumano elettricità e si adattano perfettamente a un funzionamento occasionale.



    Presse imballatrici completamente automatiche: il materiale è alimentato da un nastro trasportatore. L'ingombro è corrispondentemente grande, motivo per cui le presse automatiche sono particolarmente richieste quando si devono comprimere quantità medie e grandi di rifiuti, come nel caso dei centri di distribuzione o di smaltimento.



    E qual è la differenza tra la direzione di compattazione verticale e orizzontale?



    Presse imballatrici verticali: il materiale viene compresso dall'alto verso il basso. Richiedono relativamente poco spazio e sono adatte per piccole e medie quantità di materiale, ad esempio per la vendita al dettaglio o anche per le aziende industriali e nel settore della logistica.



    Presse imballatrici orizzontali: il materiale viene compattato dalla parte anteriore a quella posteriore. Sono più basse, ma occupano più spazio. Si trovano principalmente nei grossisti, nelle tipografie e nelle aziende di smaltimento dei rifiuti. Oltre alla nostra gamma di presse imballatrici, nel nostro sito web troverai molti altri prodotti specifici per la gestione dei rifiuti nelle officine e nell'industria.



    Possono interessarti anche questi prodotti:



    Carrelli per vassoi | Custodia chiavi | Scalette | Cassette di pronto soccorso | Ventilatori a soffitto | Carrelli per sacchi | Scrivimpiedi QUIPO