Indumenti protettivi monouso

Di solito è meglio scegliere prodotti riutilizzabili, anziché monouso. Ma quando si tratta di proteggere persone e materiali, la sicurezza e l'igiene vengono sempre al primo posto. Scopri subito tutto quello che c'è da sapere sui guanti monouso e sugli indumenti protettivi monouso per le camere bianche e l'igiene!

Nella categoria Indumenti protettivi monouso offriamo i prodotti dei seguenti marchi di qualità: Leipold+Döhle, 3M.

Filtri
Marchio
Tipo di prodotto
Utilizzo
Rilevante
Numero articolo: 34

Indumenti protettivi monouso: tieni lontani i germi!



I germi hanno un'abilità davvero fastidiosa: si trovano a loro agio su qualsiasi superficie e su tutto quello che si indossa. Guanti monouso, tute monouso e altri indumenti protettivi monouso eliminano il problema della contaminazione.



A cosa servono gli indumenti protettivi monouso?



L'abbigliamento da lavoro contribuisce alla sicurezza dei dipendenti e a lavorare meglio. Le tute, i copriscarpe e i guanti monouso fanno ancora di più. Le tute, le salopette, i grembiuli o le cuffie vengono indossati sopra gli indumenti veri e propri e poi smaltiti. L'abbigliamento di protezione riutilizzabile limitatamente o monouso previene:



  • La contaminazione crociata in aree in cui l'igiene è fondamentale

  • Il contatto diretto tra sostanze problematiche e persone

  • La contaminazione degli indumenti indossati

  • La contaminazione di prodotti o superfici


A seconda del materiale e della classe di protezione, gli indumenti monouso non proteggono solo dai germi, ma anche da gas e liquidi pericolosi o dallo sporco derivante dalle attività quotidiane, come schizzi di vernice, polvere e macchie.



Quali tipi di indumenti protettivi monouso acquistare?



Esistono diversi tipi di indumenti monouso a seconda della classe di protezione del materiale. Le norme di riferimento sono la direttiva 89/686/CEE e le varie norme relative alle singole classi. La scelta del tipo di indumento dipende dalla valutazione dei rischi per ciascuna area di lavoro e dalle norme di legge in vigore. Le tipologie di indumenti protettivi monouso sono le seguenti:



  • Tipo 1 – a tenuta di gas – per tute di protezione chimica con tre sottoclassi per il collegamento con altre fonti di aria respirabile

  • Tipo 2 – non a tenuta di gas – protezione contro liquidi, spruzzi e polvere

  • Tipo 3 – a tenuta di liquidi – indumenti di protezione contro sostanze chimiche liquide

  • Tipo 4 – a tenuta da spruzzi – contro il contatto con spruzzi liquidi

  • Tipo 5 – a tenuta di particelle – protezione affidabile da polveri pericolose per la salute, ad esempio durante i lavori di demolizione

  • Tipo 6 – protezione limitata contro gli spruzzi – utilizzabili, ad esempio, come tute da indossare durante lavori di verniciatura


Per i luoghi di lavoro ESD, gli indumenti protettivi monouso devono essere anche antistatici ai sensi della norma EN 1149. Alcuni ambienti di lavoro richiedono una protezione contro la contaminazione radioattiva ai sensi della norma EN 1073-2:2002 o una protezione contro gli agenti infettivi come previsto dalla norma EN 14126.



In quali occasioni si devono indossare gli indumenti monouso?



Il legislatore indica molti settori in cui semplici pantaloni da lavoro o magliette da lavoro non sono sufficienti e occorre indossare indumenti protettivi monouso. Tra gli altri:



  • Smaltimento dell'amianto

  • Produzione di cemento

  • Lavori in camera bianca

  • Lavori nel settore farmaceutico

  • Produzione e lavorazione degli alimenti

  • Assistenza medica

  • Attività forense


I prodotti monouso sono utilizzati anche per la pulizia industriale o per le attività artigianali, anche se le condizioni sono meno rigorose.



Saremo lieti di fornirti ulteriori informazioni sui nostri prodotti per la protezione e la sicurezza sul lavoro. Mettiti in contatto con noi.